RIMEDI NATURALI PER L'ANSIA UNIVERSITARIA


  • 26-07-2018
  • Sottotesi.it

Facendo un calcolo approssimativo uno studente in media deve portare a termine circa 6 o 7 esami in un anno accademico. Fortuna che ci sono le sessioni straordinarie, perchè non è semplice reggere il carico d'ansia universitario, soprattutto quando si è studenti fuori sede e bisogna pensare anche a sopravvivere autonomamente.
Purtroppo bisogna fare i conti giornalmente con il nemico più rinomato: L'ANSIA, sempre presente, che non ci ha mai abbandonato. Potrebbe vestire i panni della nostra migliore amica, sempre lì a scrutare da lontano, facendoci sentire la sua presenza e non lasciandoci mai soli. Un'amica storica, non ricordo nemmeno quando è stato il nostro primo incontro, probabilmente all'inizio dell'adolescenza, ma questo è un dato che solo lei sà. Le piace giocare a nascondino, quando pensi che sia andata via è proprio li che compare nuovamente. Sfuggente e superficiale, a volte è d'aiuto, perchè ci fa intestardire, a volte è così tetra e pressante che ci butta giù coprendo ogni spiraglio di via d'uscita, rendendoci quasi completamente ciechi. Insomma, il rapporto con la suddetta è sempre stato un rapporto altalenante, ma mai di secondo ordine, perchè, ogni volta che ci avevamo a che fare era a causa di un evento molto importante riguardante la nostra vita o la nostra carriera accademica: nulla che possa esser accantonato o tralasciato.

Rimedi naturali per l'ansia? Sicuramente bevande stimolanti ma non eccitanti, come gli infusi per esempio. Ecco, ritagliarsi del tempo per se stessi e per la cura del proprio corpo terminando la sessione con una tisana rilassante, questo è ciò che ci farebbe bene. Dedicarsi completamente a qualcosa che ci mette sotto tensione non è mai stata un'idea risolutiva, bisogna staccare, prendersi cura della propria persona. Un aperitivo con gli amici in un luogo non molto affollato protebbe essere stimolante. Una passeggiata nel parco, prendere del sole, andare dal parrucchiere, mettersi in condizone di guardarsi allo specchio osservando la novità che abbiamo deciso di apportare al nostro corpo, e piacersi. Quando si sta bene con sè stessi è più semplice affrontare le difficoltà. Scattare delle foto, dare libero sfogo alla nostra creatività. Vivere situazioni nuove, aprirsi con il mondo: la monotonia è complice dell'ansia, anzi si può dire che vanno a braccetto. D'altro canto, è molto più semplice di quanto si possa pensare, basta fare un respiro e un passo in direzione delle cose che ci rallegrano, così, in automatico, la mente si concentrerà su ciò che ci attira di più, e sposterà nel dimenticatoio i nostri pensieri negativi.

E se hai bisogno di una mano per superare l'ansia universitaria, non esitare a contattare il team di Sottotesi.it: ricordati che i nostri Coach sono specializzati in ogni settore accademico e sono pronti per darti una mano, sia per ciò che riguarda gli esami che la tesi!